Crediamo che l’Arte, in tutte le sue manifestazioni e linguaggi sia il motore che avvia il processo di trasformazione del bambino o del ragazzo. Un processo graduale continuo e permanente. E lo sa fare in modo attraente, divertente ed emozionante.

La Casa dell’ArtEducazione si trova in  una delle tante aree periferiche della Città: sul confine tra via Padova e Viale Monza. E proprio sul margine decidiamo di stare, soprattutto per quei ragazzi  che più di altri rischiano l’esclusione dalla possibilità di godere di arte e bellezza.

La Casa dell’ArtEducazione è una sperimentazione di Welfare plurale, che vede la collaborazione permanente di Istituzione pubblica e privato sociale per la costruzione di una nuova buona pratica comune a sostegno del diritto dei bambini e dei ragazzi ad un’Educazione di qualità.

Crediamo che la dimensione culturale e quella educativa siano legate a doppio filo e che siano in grado di produrre un cambiamento sulla vita dei bambini, ragazzi e dei cittadini. Arte e Educazione agiscono come veicoli di lotta all’esclusione sociale e favoriscono la crescita di una società capace di garantire alle giovani generazioni l’accesso ad un’educazione culturale di qualità, che li renda promotori della propria esistenza. Perché questo accada sempre di più serve innescare e sostenere un processo di TRASFORMAZIONE PERMANENTE.

La Casa dell’ArtEducazione intende anche riconoscere a educatori, artisti e insegnanti il diritto fondamentale alla formazione professionale, nella convinzione che solo professionisti qualificati sono la garanzia per un’azione educativa di qualità.

L’ARTE E’ UN PEZZO DI NOI